Bagels ricetta originale americana

Bagels: ricetta americana dei panini più famosi di New York

I Bagels sono una pasta lievitata che ha origini polacche ed ebraiche. Si presentano come una pasta a forma di anello, cotta al forno dopo una lieve bollitura in acqua. Questo genere di dolce, nonostante le origini siano riconducibili a certe regioni europee, si è ampiamente diffuso negli Stati Uniti, dove è diventato un dolce molto apprezzato per consumare quelli che sono chiamati brunch.

Origini e storia dei Bagels

L’invenzione dei bagels risale al 1693, creati per celebrare la vittoria del Re polacco Jean Sobiesky III contro l’impero ottomano, sono poi arrivati fino agli USA grazie alle migrazioni del ventesimo secolo, portati appunto dagli immigrati polacchi trasferitisi in America.

Presentano un sapore dolce e molto aromatico, grazie all’utilizzo come decorazione dei semi di sesamo o di papavero, che nonostante siano presentati sotto forma di dolce possono anche essere accompagnati da salumi, formaggi e verdure.

Un prodotto che in America ha letteralmente spopolato, sia consumato per colazione sia per i veloci pasti durante la giornata. Tante sono le varietà che si possono preparare: naturali, con le cipolle, integrali, con i semi di sesamo o papavero, con l’aglio, col cumino, con cannella e uvetta e con tutto quello che esce dalla vostra fantasia.

Bagels: ingredienti della ricetta originale americana

Per la preparazione di questo gustoso dolce servono i seguenti ingredienti (dosi per 6 porzioni):

  • circa 200 gr di acqua a temperatura ambiente,
  • 6 g di sale fino,
  • 350 gr di farina 0,
  • 4 g di lievito di birra secco,
  • 10 g di malto.

A questi ingredienti vanno aggiunti quelli per la guarnizione, che come abbiamo sopra indicato variano dal sesamo ad altri certamente più salati e succulenti.

La modalità di preparazione dei Bagels

Innanzitutto procuratevi una ciotola abbastanza capiente, in cui andrà messa la farina con l’aggiunta del lievito di birra disidratato e del malto. A questi ingredienti va aggiunta l’acqua, importante che sia a temperatura ambiente, incominciando poi a impastare e provando a ottenere un composto omogeneo. Unite un pizzico di sale e continuate nell’operazione di amalgama fino a che tutti gli ingredienti sono stati assorbiti all’interno dell’impasto.

L’impasto andrà ora trasferito su una spianatoia e dovrete continuare a lavorarlo per altri 5 minuti al fine di renderlo ulteriormente liscio e omogeneo. Mettete il tutto in una ciotola, copritelo con della pellicola trasparente e lasciate riposare il tutto per circa 4 ore.

E’ molto importante che il riposo sia fatto in ambiente che presenti una temperatura di 28-30 gradi. Per ottenere questo risultato, potete utilizzare il forno della cucina avendo l’accortezza di lasciare accesa la luce, evitate in assoluto il contatto dell’impasto con l’aria circostante. Noterete che dopo le ore di riposo l’impasto sarà circa triplicato nel suo volume. Ora prendetelo e trasferitelo nuovamente sulla spianatoia per la successiva lavorazione.

Aiutandovi con le mani formate con l’impasto la forma di un filone, dividendo poi il tuto in 6 pezzi uniformi. Ognuno di questi pezzi andrà lavorato, sempre con le mani, trasformando gli stessi in palline, facendoli roteare contro la spianatoia per dare a loro la forma. Ripetete l’operazione con tutti e sei i pezzi creati in precedenza, adagiateli su una teglia e lasciateli riposare per altri dieci minuti coprendoli con un canovaccio.

A questo punto va creata la classica forma a ciambella. Prendete le palline d’impasto e mettendo due dita al centro allargatele formando il buco centrale, ricavando così delle ciambelle con diametro di circa 10 cm. Fatto questo, ponete le palline su una teglia su cui è stato posto uno strato di carta forno, lasciate nuovamente lievitare il tutto per circa 40-50 minuti riponendole ancora nel forno spento con la luce accesa.

Mettete a bollire dell’acqua in un tegame, portandola fino al punto di ebollizione e immergete i Bagels nell’acqua, cuocendoli circa 20 secondi per ogni lato. Una volta bolliti, metteteli su un vassoio con carta da forno e cuocete in forno preriscaldato a 220 gradi per circa 30 minuti.

Sfornate i Bagels e lasciateli intiepidire prima di servirli. Possono essere consumati entro 1 o 2 giorni, oppure dovrete congelarli, ripassandoli in forno quando si decide di consumarli nuovamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *