Banana split

Banana Split: la gustosissima ricetta originale

Colorata, vitaminica, fresca da addentare e dolce da assaporare: ma quanto ci piace la banana split!

Questa volta ci troviamo di fronte ad una ricetta tipica che di americane ha anche le origini, uno di quei viaggi tra i sapori che ha meravigliato il mondo intero fino ad essere imitato in ogni punto del globo e che costella le stagioni calde di moltissimi bambini, grazie alla presenza della frutta e del gelato in un “matrimonio” decisamente gustoso!

Banana Split: le origini controverse

La ricetta della banana split ha già visto due secoli: è del 1904, infatti, il brevetto a cura di un certo David Evans Strickler, studente dell’Università di Pittsburgh che, nei ritagli di tempo, lavorava nel bar del padre in Pennsylvania, principalmente come barman.

La storia vuole che il giovane abbia rivisitato, e migliorato, la formula ideata tempo prima da un venditore di gelati di Boston, che avrebbe utilizzato banane non sbucciate; un’idea alquanto stramba, ma abbastanza accreditata. Nonostante ciò, l’ideazione di questo dessert lo rese così famoso che i cittadini lo hanno ritenuto, sin dall’inizio, il reale inventore: nel 2004, infatti, è anche stato celebrato il centenario della banana split.

Tuttavia, non sono mancati i dubbi ed i reclami sulla faccenda: la città di Wilmington in Ohio ha fatto sapere che nel 1907, il ristoratore Ernest Hazard aveva dato vita, per la prima volta, a questo dessert, riempiendo una banana tagliata a metà con del gelato: quale che sia la verità, la città tiene annualmente un “Banana Split Festival“.

Nonostante la strana biforcazione che porta due città diverse a festeggiare il successo dello stesso dessert, c’è da dire che la diffusione massiva non arrivò prima dell’inclusione della banana split nel menù di una famosa catena di ristoranti di Chicago, la Walgreens; la richiesta fu così massiva e ben accolta che il dolce divenne simbolo del brand.

Insomma, sembra proprio che la banana split sia riuscita a portare fortuna e successo ovunque sia approdata!

La ricetta originale americana della Banana Split

La tipica forma di questo dolce, che vuole la presenza della banana per intero, suggerisce che venga utilizzato un piatto molto particolare per servirlo a tavola, allungato e con bordi alti che evitino la fuoriuscita di liquido.

Sebbene ne esistano varianti di dimensioni davvero gigantesche e spettacolari, nelle forme e nei colori, ogni banana split si intende monoporzione ma dallo stesso piatto, a volte, può mangiare un’intera comitiva di amici!

Ma come prepararla?

Banana Split: ingredienti e preparazione

Ingredienti (per la ricetta tradizionale):

  • 1 banana;
  • Gelato;
  • Panna da montare (o già montata, in soluzione spray).

Si comincia sbucciando una banana e tagliandola longitudinalmente a metà.

La si dispone ordinatamente in un piatto come quello descritto per farcirla con il gelato che, tradizionalmente, deve essere di tre gusti:

  • fragola;
  • cioccolato;
  • vaniglia.

Aggiunta una pallina per ognuno di questi gusti, ottenuta con un dosatore, si ricopre tutto con della panna montana e, se lo si desidera, anche con un topping del gusto che si preferisce (i più gettonati sono caramello e cioccolato, ma non mancano anche ispirazioni fruttate o più zuccherine).

Evoluzioni della ricetta molto gustose, sebbene si allontanino un po’ dalla tradizione, aggiungono anche noccioline, fettine di ananas o di altra frutta, sciroppo d’acero o ad altri gusti e praline di cioccolato.

In alcuni ristoranti è possibile anche richiedere una variante leggermente alcolica, con correzione al Maraschino, che conferisce un sapore molto intenso grazie alla presenza dell’amarena.

Insomma, la banana split riesce a soddisfare davvero i palati di tutti e a fornire, con estrema golosità, quell’energia healthy e vitaminica che, soprattutto con il torrido caldo estivo, è davvero un toccasana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *