Buffalo Wings ricetta americana

Buffalo Wings ricetta originale americana delle alette di pollo

Le Buffalo Wings sono un gustosissimo antipasto ad oggi famoso in tutto il mondo. Com’è anche facile immaginare dal nome, questo piatto deriva proprio dalla città di Buffalo, anche se tale denominazione è ormai utilizzata per indicare anche altre preparazioni che sono ricoperte dalla stessa salsa.

Le Buffalo Wings sono infatti delle alette di pollo che vengono fritte e poi ricoperte da una salsa al peperoncino Cayenna e dal burro fuso. Inoltre possono essere servite anche con del sedano e della salsa blue cheese, anche se questi due sono a parte. Queste alette di pollo sono riuscite a conquistare il palato di quasi tutto il mondo, a tal punto che sono diventate il piatto centrale dei menù di numerose catene di fast food americane, anche quelle internazionali ovviamente.

C’è inoltre da spiegare una curiosità relativa al nome. Proprio grazie alla grande popolarità delle Wings, il nome Buffalo ormai viene applicato a diversi piatti che sono conditi e serviti con la stessa salsa, come se questa fosse ormai diventata un’istituzione vera e proprio nel mondo della cucina.

Buffalo Wings: la storia e le origini

Nonostante sia un piatto molto recente rispetto ad altre preparazioni, poiché ha fatto le sue prime comparse intorno agli anni sessanta del Novecento, ci sono diverse ipotesi e teorie sull’origine delle Buffalo Wings. Secondo la prima teoria le Buffalo Wings sono state preparate per la prima volta da Teressa Bellissimo presso l’Anchor Bar di Buffalo, mentre un’altra versione della stessa storia sostiene che queste siano state cucinate da Teressa quando si ritrovò il figlio ed alcuni amici a casa a tarda notte. Dato che aveva bisogno di preparare un piatto veloce, decise di friggere le ali e poi di intingerle nella salsa di peperoncino.

Un’altra teoria ancora pone come inventore un’altra persona: John Young, trasferito a Buffalo dall’Alabama. John avrebbe sentito da un pugile, qualche anno prima dell’apertura del suo bar, che un altro locale a Washington stava riscuotendo molto successo grazie alla vendita delle alette. Iniziò così a vendere anche lui le Buffalo Wings, sulle quali si era appositamente specializzato almeno fin dal 1969, per poi metterle ufficialmente e definitivamente nel menù nel 1974. Non si ha la certezza che questa sia la versione ufficiale, ma nel 2013 i contributi di John Young alla ricetta sono stati inseriti nella National Buffalo Wing Hall of Flame, una selezione che viene fatta e celebrata durante il festival interamente dedicato.

Anche se non sappiamo con certezza chi abbia realmente inventato le Buffalo Wings, possiamo comunque affermare che questo piatto sia una vera e propria pietra miliare della cucina americana, come hanno dimostrato la sua grande diffusione e soprattutto l’istituzione, persino, di una Hall of Flame.

Ovviamente la grande diffusione ha fatto sì che venissero create diverse varianti rispetto alla ricetta originale. Ad esempio la salsa è stata più volte modificata, specialmente grazie alle influenze delle diverse tradizioni culinarie dei paesi in cui veniva fatta. Nei paesi orientali, dove le spezie sono numerosissime, la salsa ha conosciuto diverse rivisitazioni.

Infine va sottolineato che solo negli Stati Uniti ci sono addirittura numerosi festival dedicati interamente alle alette di pollo, oltre a quello di Buffalo. Tra questi, uno dei più importanti è sicuramente il Wing Bowl di Philadelphia.

Ricetta americana delle Buffalo Wings: ingredienti e preparazione

Per preparare le Buffalo Wings abbiamo bisogno di:

  • 18/20 ali di pollo (che vanno divise in due per ottenere circa 40 pezzetti)
  • Olio per frittura
  • 1/1,5 cucchiaio di aceto bianco
  • 1 pizzico di pepe bianco macinato
  • 1 pizzico di aglio in polvere
  • 4 cucchiai di burro
  • Tabasco quanto basta
  • Sale quanto basta

Iniziamo ovviamente dalla frittura delle ali di pollo. Prendiamo dunque una pentola profonda, oppure una friggitrice, riscaldate bene l’olio fino alla temperatura per la friggitura e inserite dentro le alette, che saranno pronte quando saranno tutte ben dorate.

Nel frattempo, in un pentolino a parte, mischiate il tabasco (in base ai vostri gusti, non esagerate con la quantità poiché è molto piccante), il burro, l’aglio, il pepe bianco e la salsa Worchester. Scaldate a fuoco molto lento e ricordandovi di amalgamare di tanto in tanto.

Quando le ali sono pronte estraetele dalla friggitrice e riponetele sulla carta paglia, in modo tale che tutto l’olio che fuoriesce venga assorbito e non vada a danneggiare il gusto del piatto. Quando avranno estratto l’olio della frittura, riponetele in un piatto o in un vassoio e ricopritele per bene con la salsa che avete preparato.

A questo punto potete servire e degustare ancora calde le vostre Buffalo Wings.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *