Ricetta americana del Chimichanga

Chimichanga: ricetta originale americana del burrito farcito

La cucina americana ha subito diverse influenze che hanno portato negli States piatti intramontabili dal gusto deciso ed intenso. È il caso del chimichanga, un piatto di origini messicane che rientra nelle pietanze che rappresentano la cucina tex-mex ma che si è imposto nella tradizione culinaria americana. Un piatto goloso, delizioso e molto saporito a base di tortillas fritte in olio con ripieno di carne, fagioli e verdure.

Un piatto completo che presenta molte varianti e che si differenzia dal classico burrito dove la tortilla viene farcita con verdura, formaggio e carne prima di essere arrotolata come fosse una piadina.

Chimichanga: la storia e le origini

L’origine di questo piatto è molto antica. Il nome è frutto dell’unione delle parole Chimi e Changa, ossia due termini del linguaggio spagnolo/messicano. La storia di questo piatto parte ad inizio del ventesimo secolo quando fu preparato per la prima volta dalla proprietaria del ristorante El Charro nella città di Tucson, in Arizona.

La proprietaria, tale Monica Flin, fece cadere accidentalmente la tortilla ripiena nell’olio bollente, dando vita così ad un piatto eccezionalmente buono ed amato. Altra leggenda narra di un uomo che nel 1946 mise dei burritos in una friggitrice per sperimentarne il gusto. Insomma, si tratta di una ricetta tanto amata quanto combattuta.

Ricetta americana del Chimichanga: ingredienti e modalità di preparazione

Per preparare le chimichanga abbiamo bisogno di questi ingredienti:

  • 8 tortillas;
  • 250 grammi di carne trita di manzo;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 200 grammi di fagioli lessati;
  • 200 grammi di passata di pomodoro;
  • 200 grammi di patate;
  • 2 peperoncini pansilla secco;
  • 30 grammi di olio di semi di girasole;
  • sale fino;
  • pepe;
  • olio di semi per friggere.

Detto degli ingredienti, passiamo alla preparazione che è molto semplice, anche se bisogna seguirla in maniera attenta e minuziosa. In primo luogo dobbiamo tagliare in lungo i peperoncini, eliminando il picciolo ed i semi interni. Mettiamoli poi ad ammorbidire in una ciotola con acqua calda per circa dieci minuti, dopodiché dobbiamo metterli nel frullatore unendo la passata di pomodoro e l’aglio sbucciato, fino a creare una salsa.

Ora, utilizziamo una padella dai bordi alti per rosolare la carne trita di manzo. Quando la carne è abbastanza rosolata dobbiamo aggiungere la salsa che abbiamo creato in precedenza, aggiungendo sale e pepe quanto basta. Durante la cottura aggiungiamo un bicchiere di acqua e mescoliamo fino a portare a bollore, facendo cuocere per circa 15 minuti a fuoco medio. Successivamente bisogna pelare le patate, tagliarle a pezzetti e aggiungerle in padella continuando la cottura per altri 15 minuti fino ad ottenere un sugo ristretto.

Quando il sugo sarà pronto prendiamo le tortilla e riscaldiamole in una padella antiaderente fino a farle ammorbidire. In una ciotola schiacciamo i fagioli formando così una purea da spalmare sulle tortillas. Aggiungiamo il ripieno di carne e verdure e richiudiamo la tortilla fissando le estremità con due stuzzicadenti.

Per friggere la tortilla mettiamo a scaldare abbondante olio in una padella, immergendo le chimichanga per pochi secondi quando l’olio avrà raggiunto la giusta temperatura.

Per eliminare l’olio in eccesso, dopo la cottura, possiamo aiutarci con un piatto rivestito con carta da cucina. Quando le nostre chimichanga saranno pronte potremo servirle con del riso bianco e verdure, accompagnato dalla classica salsa guacamole, salsa messicana e panna acida.

Se volete arricchire la vostra ricetta potete aggiungere agli ingredienti il formaggio cheddar, mettendolo nella tortilla prima di arrotolarla e friggerla. Per quanto riguarda il ripieno, può essere preparato in diverse varianti sostituendo la carne di manzo con quella di pollo, di maiale o con pesce.

Il tuo Chimichanga può essere ancora più speciale con alcuni dei nostri prodotti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *