Chocolate chip cookies ricetta americana

Chocolate chip cookies: ricetta americana dei biscotti al cioccolato

I Chocolate chip cookies sono i classici biscotti americani, una delizia unica per il palato dal gusto inconfondibile. Il cookie americano è ricoperto di gocce di cioccolato, ha una superficie croccante anche se all’interno rivela una squisita morbidezza.

Replicare in casa un biscotto del genere non è facile. Nonostante la semplicità degli ingredienti, preparare un chocolate chip cookie richiede molta attenzione e praticità. Per ottenere un biscotto originale e vicino alla tradizione americana bisogna preparare bene l’impasto, rispettando ogni ingrediente. E’ consigliabile, dunque, seguire ogni punto della vera ricetta.

E’ necessario rimboccarsi le maniche per preparare dei cookies perfetti che rispecchiano a pieno quelli che vengano fatti da tantissimi anni in America.

Chocolate Chip Cookies: origini e storia

Il biscotto per eccellenza in America è il chocolate chip cookie, da almeno 90 anni. Fu creato negli anni ’30 nel Massachusetts da Missis Ruth Wakefield. Questa signora americana gestiva un bar con suo marito e si impegnava a preparare personalmente i prodotti da servire ai clienti. Ruth amava servire dei biscotti al burro e ad un particolare tipo di cioccolato, il Baker’s Chocolate, utilizzabile esclusivamente per la cottura.

Un giorno, nel bar non c’era più nessuna scorta di Baker’s Chocolate e Missis Ruth, per non deludere i suoi clienti, pensò di reinventare la ricetta. Utilizzò durante la preparazione dei cookies una barretta di cioccolato fondente, spezzettata e messa nell’impasto. Missis Ruth si accorse che le gocce di cioccolato fondente non si scioglievano completamente, ma rimanevano compatte all’esterno e più morbide nel cuore del biscotto. I clienti rimasero estasiati dalla creazione della Ruth; in pochi anni il biscotto chocolate chip divenne famoso in tutta America.

Ricetta originale americana dei Chocolate Chip Cookie: ingredienti e preparazione

Per realizzare questi famosi biscotti, avremo bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 260 g di farina;
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio;
  • 1/2 cucchiaino di sale;
  • 170 g di burro morbido;
  • 220 g di brown sugar (zucchero di canna scuro);
  • 100 g di zucchero bianco;
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o una bustina di zucchero vanigliato);
  • 1 uovo intero;
  • 1 tuorlo d’uovo;
  • 300 g di gocce di cioccolato nero amaro.

Bastano 10 minuti per preparare l’impasto del più buono trai biscotti americani ed altri 15 minuti per cuocerlo. In pochissimo tempo, quindi, è possibile gustare un delizioso biscotto fatto con le proprie mani. Nella fase della preparazione, anche se è molto breve, bisogna stare veramente attenti.

Il primo passaggio è mischiare in una ciotola possibilmente con una frusta elettrica il burro, lo zucchero di canna scuro e lo zucchero bianco (se gradisci lo zucchero vanigliato, aggiungilo ora). Dopo aver mischiato per un po’ bisogna aggiungere altri ingredienti, l’estratto di vaniglia, l’uovo interno e il tuorlo.

Bisogna continuare a mescolare con la frusta elettrica ancora e poi fermarsi di nuovo per aggiungere gli ultimi ingredienti prima delle gocce di cioccolato. In questo momento, quindi aggiungi della farina unita con il sale e il bicarbonato di sodio, poi, di nuovo, bisogna riprendere a mischiare con la frusta. Infine si versano nella ciotola le gocce di cioccolato.

E’ consigliabile a questo punto lasciar riposare una ventina di minuti l’impasto in frigo. Trascorso il tempo suggerito, si accende il forno a 170° e nel frattempo in una teglia si posano delle palline leggermente più piccole di un pugno fatte con l’impasto.

Mettili nel forno e non allontanarti perché anche un solo minuto di troppo può fare la differenza per preparare un ottimo chocolate chip cookie. Quindi fai attenzione e controlla che l’interno rimanga morbido mentre si cuoce la parte superiori facendosi dorata. In un quarto d’ora è pronto questo fantastico biscotto.

Abbi ancora un po’ di pazienza perché i chocolate chip cookies vanno mangiati freddi, appena usciti dal forno sono molto fragili, quindi, lasciali raffreddare e poi potrai mangiarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *