Madeira Cake ricetta

Madeira Cake: ricetta originale americana

La Madeira Cake è una deliziosa torta della tradizione culinaria anglosassone. Oltre al gusto ed alla morbidezza, naturalmente, i suoi punti di forza sono la bassa difficoltà che rende questa ricetta adatta a tutti ed il poco tempo richiesto per la preparazione. Ciò permette la preparazione anche a chi ha magari la giornata piena, ma vuole comunque fare un dolce una volta tornata a casa.

Madeira Cake: origini e storia

Il nome Madeira, di certo, non fa proprio pensare da subito a qualcosa appartenente alla cultura anglosassone, anzi tutt’altro. Infatti la torta deve tale nome particolare al Portogallo. Nello specifico deriva dal vino portoghese di Madeira con cui in passato veniva servita la torta. Intorno al settecento, di fatto, quando i nobili si sedevano per gustare il tè delle cinque, spesso in realtà servivano anche la Madeira Cake accompagnata proprio dall’omonimo vino.

Nel corso degli anni, poi, la Madeira ha saputo reinventarsi grazie alle sue possibili declinazioni rimanendo un dolce estremamente versatile ed attuale. Grazie alla sua morbidezza ed alla sua compattezza, si rende particolarmente adatta ad essere farcita con ciò che si preferisce, ma anche una delle migliori composizioni per il cake design.

Inoltre può essere gustata in ogni momento della giornata. Il suo interno, infatti, la rende perfetta anche per essere bagnata nel latte o nel cappuccino al momento della colazione. Per certi aspetti ricorda il nostro pan di spagna, dal quale tuttavia si distingue per la consistenza più ferma e per il sapore meno deciso se non condita.

Ricetta originale americana della Madeira Cake: ingredienti e preparazione

Per preparare la nostra Madeira Cake avremo bisogno di:

  • 10g di lievito per dolci;
  • 200g di burro;
  • 150g di zucchero;
  • 50ml di latte;
  • 3 uova;
  • 300g di farina per dolci;
  • un aroma a piacere per chi volesse aggiungerlo.

Iniziamo con il montare in una ciotola il burro sciolto, lasciato raffreddare a temperatura ambiente, insieme allo zucchero, al latte ed all’aroma se avete voluto sceglierlo, per qualche minuto almeno fino a che il composto non diventa chiaro.

Sempre mentre montiamo bisogna aggiungere un uovo per volta, continuando a montare e facendo bene attenzione a far sì che il composto rimanga unito e ben amalgamato. Ciò significa che se l’uovo che avete già messo dentro non si è ben unito al composto non potete aggiungere il precedente.

Una volta ottenuto un insieme ben unito ed amalgamato si può aggiungere anche la farina, il lievito ed un pizzico di sale. Ora bisognerà mescolare il tutto con vigore, con le fruste oppure con una spatola, come preferite, per ottenere un insieme ben unito e facendo particolare attenzione affinché non ci sia farina attaccata al fondo o alle pareti della ciotola.

A questo punto potete versare il tutto su uno stampo da forno rivestito con apposita carta. Il diametro di questo non deve avere misure precise, fondamentalmente dipende da quale altezza volete che la vostra torta abbia al termine della cottura.

Infine infornate la torta in un forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti. Terminata la cottura, che consigliamo di controllare personalmente con uno stecchino per evitare brutte sorprese, lasciate il forno aperto per far raffreddare la torta.

Adesso potete decidere se gustare la Madeira Cake così al naturale, farcirla internamente oppure utilizzarla come base per fare altre preparazioni, a voi la scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *