Monkey bread ricetta originale americana

Monkey Bread: ricetta originale americana

Il Monkey Bread è un dolce americano che da traduzione letteraria prende il nome di “pane delle scimmie“, che si presenta come una composizione di palline che possono essere staccate singolarmente per essere gustate con il loro ripieno di marmellata.

Monkey Bread: origini e storia

Si tratta di uno dei dolci americani più amati e diffusi, disponibile in tantissime varianti, ideali per delle colazioni ricche di gusto e che permettono di iniziare al meglio la giornata. Le origini di questo dolce e del suo nome sono sconosciute, anche se s’ipotizza che la sua forma ricordi molto l’albero del baobab, il cui nome in inglese è monkey bread tree.

Si tratta di un dolce morbido, composto di tante sfere d’impasto che possono essere farcite o meno e che dopo essere passate nel burro fuso vengono cosparse di zucchero di canna. L’impasto, semplice da preparare, vede coinvolti i classici ingredienti quali: farina, uova, latte, zucchero e lievito, ma l’insieme è reso ancora più gustoso grazie alla farcitura che può essere compiuta con marmellata, gocce di cioccolato oppure nutella.

Un dolce adatto a grandi e bambini e che deve essere consumato entro qualche giorno dalla sua preparazione e può essere mangiato per la prima colazione o anche per la merenda pomeridiana.

La ricetta originale americana del Monkey Bread: ingredienti e preparazione

Per la preparazione di questo dolce americano sono necessari i seguenti ingredienti per realizzare un composto per circa 10 persone:

  • 300 gr di farina di tipo 00,
  • 200 gr di farina tipo manitoba,
  • 20 gr di zucchero,
  • 50 ml di acqua a temperatura ambiente,
  • 300 ml di latte a temperatura ambiente,
  • 2 uova,
  • 1 bustina di lievito di birra disidratato,
  • 1 pizzico di sale,
  • 100 gr di marmellata, cioccolato o nutella per la farcitura,
  • 100 gr di burro fuso,
  • 250 gr di zucchero di canna,
  • 15 gr di cannella,
  • noci pecan q.b.,
  • 200 gr di zucchero a velo.

Per la preparazione di questo dolce americano è necessario munirsi d’impastatrice o planetaria e di uno stampo a ciambella del diametro di circa 26 cm. La prima fase di preparazione della Monkey Bread riguarda l’impasto lievitato, prendete una ciotola e metteteci all’interno le due tipologie di farine.

Aggiungete ora il lievito di birra disidratato, lo zucchero e un pizzico di sale e incominciate ad amalgamare il tutto, facendo attenzione a unire anche l’acqua e il latte, entrambi a temperatura ambiente. Proseguite aggiungendo le uova, mescolando sempre il tutto fino a ottenere un impasto omogeneo, quest’ultimo andrà poi lavorato con il gancio di una planetaria fino a renderlo a forma incordata.

Una volta che l’impasto è diventato morbido ed elastico, mettetelo su una spianatoia e modellatelo fino a ottenere una palla, riponendolo poi in una ciotola ricoperta con della pellicola, lasciandolo lievitare per circa tre ore in un luogo caldo e riparato come può essere il forno spento, ma con la luce accesa.

Conclusa la tempistica di lievitatura, riprendete l’impasto e incominciate a formare delle palline, schiacciandole fino a formare dei dischetti. Al centro di questi dischi d’impasto dovrete riporre un cucchiaio di marmellata, cioccolato fuso oppure nutella, che servirà da ripieno per la Monkey bread.

Richiudete l’impasto formando una sorta di pallina, fate così con tutta la parte rimanente dell’impasto fino a formare tante palline ripiene. Prendete una ciotola e metteteci il burro preventivamente fuso, mentre in un altro recipiente mettete lo zucchero di canna e la cannella, avendo cura di mescolare i due ingredienti.

Prendete ora le palline e immergetele prima nella ciotola di burro fuso, facendole rotolare poi nello zucchero aromatizzato, facendo attenzione che quest’ultimo aderisca tutto intorno.

Le palline pronte sistematele nello stampo a ciambella, preventivamente imburrato o rivestito con della carta da forno, dopo una prima base posizionate le altre palline sopra le precedenti, andando a coprire gli spazi vuoti che si vanno a formare.

Ora non resta che informare il dolce nel forno statico preriscaldato a 190 gradi per 40 minuti circa. Una volta completata la cottura, la Monkey Bread è pronta per essere guarnita con la glassa. Riscaldate il latte in un pentolino e aggiungetevi lo zucchero a velo, cercando di amalgamare il tutto al fine di ottenere una crema fluida senza grumi.

Utilizzate quest’ultima per guarnire la superficie del dolce, completata questa procedura il dolce è pronto per essere portato in tavola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *