Ricetta originale americana del Peach Cobbler

Peach Cobbler: ricetta americana del dolce alle pesche

Il Peach Cobbler è una tipica ricetta americana che nel corso degli anni ha trovato applicazione anche nelle cucine di altri paesi.

Origini e storia del Peach Cobbler

Originaria delle zone del Texas e della Georgia, ha come elemento fondamentale uno dei frutti più gustosi della stagione estiva: la pesca. Pare sia stato realizzato dalle colonie olandesi e inglesi che in passato risiedevano in America. Gli ingredienti Peach Cobbler sono stati, infatti, adattati sulla base di quanto il suolo americano aveva da offrire, in particolare della frutta come pesche, ciliegie e prugne presenti nella costa orientale del paese.

Un dolce che, nella tipica tradizione americana, era preparato e regalato come proposta di matrimonio ma che negli altri paesi è utilizzato come semplice dessert, realizzato con i classici ingredienti che troviamo nelle credenze o frigoriferi di ogni abitazione. Sostanzialmente si tratta di un dolce povero ma simpatico, adatto a chi non vuole rinunciare a qualcosa di goloso ma che per svariati motivi vuole contenersi.

C’è la presenza di burro e zucchero ma, rispetto ad altri dessert, il contributo di grassi e calorie presenti è inferiore. Si tratta di un dessert che è servito unitamente a una pallina di gelato di vaniglia, un dolce la cui ricetta negli anni è rimasta sostanzialmente quella utilizzata per la sua creazione in America.

Peach Cobbler: gli ingredienti della ricetta originale americana

Per la realizzazione di un composto di centimetri 20 per 20, sono necessari i seguenti ingredienti:

  • 8 pesche mature grandi e profumate (spellate, tolto il nocciolo e tagliate a fette sottili),
  • 25 gr di burro a pezzettini,
  • 3 cucchiai di succo di limone o arancia,
  • 50 gr di zucchero semolato,
  • 50 gr di zucchero di canna,
  • 1/2 cucchiaino di cannella,
  • 2 cucchiai di amido di mais,
  • una puntina di noce moscata,un pizzico di sale

Per la crosta, invece, abbiamo bisogno di:

  • 250 gr di farina tipo“00”,
  • 100 gr di burro freddo e tagliato a piccoli pezzi,
  • 50 gr di zucchero a velo,
  • 50 gr di zucchero di canna,
  • 5 gr di lievito di pan degli angeli,
  • 110 ml di latte freddo,
  • un uovo,
  • un pizzico di sale.

Modalità di preparazione del Peach Cobbler

La Pech Cobbler è un dolce abbastanza semplice da preparare. Per prima cosa, bisogna sciogliere il burro all’interno di un pentolino e, una volta portato a forma liquida, va tolto dal fuoco, unendovi lo zucchero, il bicarbonato, il latte e la farina e aggiungendo poi il burro freddo. Il composto va lavorato con le dita fino a ottenere un impasto sabbioso.

Successivamente, va aggiunto l’uovo e il latte, avendo cura di lavorare il tutto in modo leggero e per poco tempo: quello utile a compattare l’impasto facendo attenzione a non scaldarlo troppo con il calore delle mani. Formate un panetto e avvolgetelo nella pellicola, riponendolo in frigo per farlo indurire, concentrandosi poi sulla preparazione del ripieno.

Mettete in un contenitore le pesche opportunamente lavate e tagliate a pezzettini, la cannella, lo zucchero semolato e di canna, la noce moscata, il succo di limone e mischiate il tutto. Le pesche condite andranno adagiate nella teglia di cottura, spolverandole con l’amido di mais e facendole cuocere per circa 10 minuti.

Recuperate dal frigo l’impasto e andate a ricoprire le pesche appena sfornate con il burro e la pasta fatta a pezzettini. Cospargete il dolce con lo zucchero e la cannella e rimettete nuovamente il composto in forno lasciandolo cuocere per circa 30 minuti, fino a ottenere una leggera doratura nella parte superiore della pasta.

Ricordate di togliere la Peach Cobbler dal forno lasciandola raffreddare per circa 15 minuti. Può essere portata in tavola abbinata a una pallina di gelato di gusto vaniglia, crema o di altro a vostro piacimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *