Pink Rose Cake ricetta americana

Pink Rose Cake: la ricetta originale americana

La Pink Rose Cake è una torta americana che si presenta come la rivisitazione della più famosa Rainbow Cake, realizzata con cinque dischi che, a differenza della colorazione dell’arcobaleno, offrono differenti varietà di colore rosa, che sovrapposti tra di loro donano all’insieme un bellissimo effetto sfumato.

Pink Rose Cake: origini e storia

Questa torta è stata creata da Martha Stewart ed è spesso accostata alla festa della donna e della mamma, ma anche per compleanni o come finale in cene romantiche. Guardando questa torta in tutta la sua bellezza, potrebbe sembrare difficile da realizzare, ma in realtà seguendo tutto il procedimento con attenzione vi accorgerete che prepararla è più semplice di quanto si poteva pensare.

Questa versione “rosa” è realizzata con 5 dischi di torta con differenti tonalità di colore, che sovrapposte tra di loro vanno a creare un effetto gradevole grazie a una sfumatura di colore crescente.

La ricetta originale americana della Pink Rose Cake: ingredienti e preparazione

Per la preparazione di una torta per 12 persone sono necessari i seguenti ingredienti:

  • 250 gr di farina di tipo 00;
  • 500 gr di burro;
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia;
  • 500 gr di formaggio fresco spalmabile;
  • 200 gr di zucchero a velo;
  • 250 gr di zucchero;
  • 240 gr di uova;
  • 1 pizzico di lievito istantaneo per dolci;
  • Colorante alimentare rosa q.b.;
  • 200 ml di panna da montare.

La prima fase per la preparazione della Pink Rose Cake riguarda la base. In una pentola andate a sbattere 250 gr di burro ammorbidito unitamente allo zucchero e alla vaniglia. Potete aiutarvi in quest’operazione con una frusta normale o elettrica, proseguite fino a quando si forma una crema soffice e gonfia. A questo punto, andate a unire le uova, aggiungendone una alla volta. Unite all’impasto anche la farina opportunamente setacciata, il lievito e il bicarbonato, cercando di mantenere il composto realizzato il più uniforme possibile.

Una volta conclusa l’operazione dividete il composto in cinque parti uguali, mettendole all’interno di una ciotolina e in ognuna di esse aggiungete il colorante rosa, inserendone quantitativi sempre maggiori al fine di creare le varie tonalità del rosa, dalla più chiara alla più scura.

Ora prendete uno stampo delle dimensioni di circa 16-18 cm per ogni ciotolina d’impasto creata in precedenza (dovranno essere preventivamente imburrati e infarinati). Inserite questi ultimi nel forno a 180 gradi per la fase di cottura, cuocendoli per circa 25 minuti fino a ottenere una consistenza apprezzabile.

Ora va preparato quello che è chiamato frosting, montando il burro rimasto con lo zucchero a velo e la vaniglia, cercando di creare un composto gonfio, cui andrà poi aggiunto anche il formaggio.

Continuate a mescolare al fine di rendere il tutto più amalgamato possibile, unendo alla fine la panna montata e mescolando in modo delicato con un movimento dal basso verso l’alto. Tenete separati gli strati della torta attraverso l’utilizzo della carta forno, al fine di evitare che si attacchino tra di loro. Questi strati andranno poi uniti tra di loro con il frosting, avendo cura di ricoprire anche la torta nella sua intera superficie.

Dividete la crema rimasta in tre ciotole e coloratela con differenti tonalità di rosa, ma che siano gradazione decisamente scure. Partite dalla tonalità più scura di rosa, mettendola all’interno di una sac a poche e, utilizzando una bocchetta a fiore, iniziate a decorare la torta partendo dalla base della stessa e proseguendo verso la parte alta della stessa utilizzando le tonalità più chiare.

La torta va conservata in frigorifero, dove può rimanere anche per un paio di giorni, mantenendosi morbida e gustosa. La farcitura della torta può essere realizzata in diverse varianti, in base ai propri gusti e alla fantasia di chi la prepara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *