Pumpikin Spice Latte

Pumpkin Spice Latte: cos’è e ricetta americana

Durante il periodo di Halloween, in America tutto ruota intorno alla zucca: è incredibile come un ortaggio così comune nella nostra dieta ricopra, in realtà, un ruolo predominante nella cultura del Nuovo Mondo. D’altro canto, è proprio da lì che è stato importato dai coloni europei!

Ma, leggenda di Jack-o’-lantern a parte, cos’è un Pumpkin Spice Latte?

Probabilmente agli italiani è un nome che rimanderà poco o niente, ma per gli americani si tratta di una di quelle bevande must, attese per tutto l’anno e consumate con grande golosità.

Pumpkin Spice Latte: un’idea di Starbucks

È dagli anni ’70 che Starbucks offre ai propri clienti caffè preparati nei modi più svariati, oltre a dessert e pasticceria. Il segreto del suo successo, probabilmente, è da ritrovarsi proprio nell’intrinseca predisposizione all’innovazione e al cambiamento che ha fatto di questo marchio un leader nel settore a livello mondiale.

Secondo le fonti, la ricetta del Pumpkin Spice Latte sarebbe stata sviluppata nei suoi laboratori nel 2003, forte del successo riscosso da altre bevande stagionali, a base di caffè, già sviluppate.

Peter Dukes, direttore di Espresso Americas di Starbucks, ha riferito che l’idea di dare spazio al Pumpkin Spice Latte è stata confermata da un brainstorming operato su un gruppo di consumatori a cui sono vennero sottoposti 10 prodotti diversi, proprio come in un test, contenenti anche ingredienti piuttosto comuni ed appetibili, come il cioccolato ed il caramello. All’epoca non c’era nulla di simile in circolazione, soprattutto a base di zucca, per cui la sorpresa fu grande ma estremamente positiva.

Tuttavia, dopo una serie di sperimentazioni in dosaggi e spezie, la combinazione di ingredienti che vedeva la zucca come parte integrante della ricetta venne scartata, anche se il nome del prodotto non cambiò: sin da subito venne chiamato con il suo nome attuale, ma il sapore dell’ortaggio era riprodotto attraverso uno sciroppo aromatizzato a base di zucchero, latte scremato condensato, purea di zucca, colorante e conservanti.

Questa nuova ricetta venne, poi, testata a Vancouver e Washington: il successo fu epocale, le vendite superarono ogni aspettativa e fu necessario addirittura fare nuovi inventari negli store per stare al passo con la richiesta. L’anno successivo, il Pumpkin Spice Latte fu venduto da tutti i punti vendita Starbucks, diventando, in pochissimo tempo, la bevanda stagionale brandizzata più famosa: oltre 200 milioni di bicchieri furono venduti tra il 2003 e il 2015 e tantissimi prodotti di uso comune (come deodoranti per l’ambiente) si ispirarono alle sue note aromatiche, riprendendone anche il nome.

Proprio nel 2015, poi, è avvenuta la rivisitazione definitiva della ricetta che ha introdotto la zucca al posto degli aromi e dei coloranti, dando vita ad un prodotto certamente più genuino. Questa svolta, probabilmente, fu anche dovuta ad una serie di polemiche che nacquero intorno alla scelta di Starbucks di utilizzare sostanze artificiali nella sua ricetta.

La formula del successo del Pumpkin Spice Latte

80 milioni di dollari all’anno, fatturati soltanto in alcune stagioni, sono tantissimi per un semplice caffellatte corretto alla zucca. Da dove arriva, quindi, il successo di questo prodotto?

Secondo Forbes, oltre alle massive campagne di marketing intraprese, anche e soprattutto a livello social, il segreto risiederebbe nel fatto che “i prodotti che sono disponibili solo per un periodo limitato hanno una sorta di marketing integrato che può crescere in termini di impatto nel tempo“.

L’eco è stata fortissima e non ha mancato di generare emulazione e ammirazione, anche da parte di altri marchi di portata internazionale, come M&M’s o Dunkin’ Donuts.

Ma come fare ad assaggiare questo sapore, così famoso oltreoceano e impossibile da trovare nei territori europei?

Proviamoci con una ricetta formulata a partire da quella originale!

La ricetta originale americana del Pumpink Spice Latte: ingredienti e preparazione

Seguendo i nostri consigli, potrete realizzare un gustosissimo Pumpkin Spice Latte direttamente a casa vostra. Gli ingredienti per 2 tazze sono:

  • 125 ml d’acqua;
  • 75 grammi di zucchero di canna (integrale);
  • 50 grammi di purea di zucca (zucca cotta a vapore e frullata);
  • 400 ml di latte fresco (intero);
  • 2 tazze di caffè espresso (molto forte);
  • Panna montata;
  • 1 cucchiaino di cannella;
  • 1 pizzico di chiodi di garofano, noce moscata e zenzero in polvere;
  • 1 pizzico pepe.

Con lo zucchero di canna e l’acqua si comincia a preparare uno sciroppo speziato, portandolo a ebollizione a fiamma medio-bassa. Si aggiungono, poi, le spezie e la purea di zucca.

A questo punto si procede quasi come se fosse un ragù: si porta la fiamma al minimo, si mescola bene e, intanto, si lascia bollire ancora per una decina di minuti. In questo modo si può ottenere uno sciroppo omogeneo e sufficientemente denso!
A questo punto, si lascia raffreddare il tutto in un barattolo di vetro: ne basteranno un paio di cucchiaini per tazza per ottenere il sapore giusto!

La procedura standard, infatti, vuole 2 cucchiaini di sciroppo speziato, un caffè espresso, latte scaldato (e magari “shakerato”) e, per finire, un ciuffo di panna montata adornata di un velo di cannella in polvere.

Tutto qui! Il drink si serve fumante e profumato ed è, da solo, capace di creare l’atmosfera autunnale perfetta; è proprio per questo che in America è tanto amato!

Trattandosi di una ricetta a base di ingredienti tutti naturali, è una golosità da proporre tranquillamente anche ai bambini: l’importante è conservare lo sciroppo speziato in frigo e tenerlo pronto per ogni occasione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *