Rainbow Cake

Rainbow Cake: ricetta americana della torta arcobaleno

La Rainbow Cake è una torta così bella che quasi non sembra fatta per essere mangiata. Ma in realtà è tanto gustosa quanto è intricante e, del resto, appetibile per il suo aspetto. Una classica torta da occasione che si presenta all’esterno sobria, celando un’inconfondibile esplosione di colori.

Quell’aspetto timido rivela all’interno della torta 6 strati di pan di spagna ognuno dei quali realizzato con un colore dell’arcobaleno. Una torta spettacolare per gli occhi e straordinaria per il palato.

Rainbow Cake: storia e origini

Fonti di un certo livello rivelano che la Rainbow Cake è una ricetta molto giovane. Si pensi che non è ancora maggiorenne. Per l’esattezza pare che la torta arcobaleno sia nata in America, nel 2010. Anche l’occasione del suo concepimento e, in seguito, la sua contagiosa diffusione è molto particolare.

La torta arcobaleno ha una sua creatrice, Kaitlin Flannery, una blogger americana, che poi è la stessa autrice del successo della torta. Kaitlin aveva realizzato un dolce con i colori dell’arcobaleno per salutare una sua amica durante una festa d’addio.

Tutti rimasero sorpresi da una torta così insolitamente colorata. E l’effetto era doppio perché dall’aspetto tradizionale della torta nessuno poteva aspettarsi quella magnifica esplosione di colori. La blogger americana postò sulle sue piattaforme social foto e video di quella torta, che subito divenne famosissima.

Oggi, in tanti, cercano di realizzare al meglio un dolce così attraente. Alcuni aggiungono oltre ai colori dell’arcobaleno anche l’indaco. Ma, in sostanza, il dolce è quello: strati di soffice pan di spagna colorato che incontrano la cremosità del mascarpone.

Ricetta originale americana della Rainbow Cake: ingredienti e modalità di preparazione

Gli ingredienti per realizzare la torta arcobaleno sono (dosi calcolate per il singolo disco da moltiplicare per 6):

  • 60 grammi di burro ammorbidito;
  • 115 grammi di farina;
  • 70 grammi di zucchero;
  • 2 uova piccole;
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci;
  • un pizzico di sale;
  • un cucchiaino di estratto puro di vaniglia;
  • coloranti alimentari.

Invece, per la crema al mascarpone servono:

  • 3 cucchiai di estratto di vaniglia;
  • 900 grammi di mascarpone;
  • 450 grammi di zucchero a velo.

Realizzare una Rainbow Cake è, certamente, più impegnativo rispetto a un altro dolce. Richiede un po’ di tempo e, soprattutto, molta pazienza nella fase della preparazione. In fin dei conti è soltanto da mettere insieme il pan di spagna con il mascarpone; ma la difficoltà reale risiede nel colorare ogni strato in maniera intensa.

Non bisogna, però, scoraggiarsi, non è un’impresa impossibile. Anzi armati di buona volontà, diventa un gioco da ragazzi. La torta arcobaleno, come detto, si costruisce con sei strati di pan di spagna colorati in modo diverso. Come prima cosa quindi è necessario realizzare sei dischi di pan di spagna e colorare ognuno di questi con un colore dell’arcobaleno.

Vengono riempite sei teglie con gli ingredienti necessari a realizzare il pan di spagna. Ad ogni teglia viene messo un colorante diverso; non esiste un dosaggio preciso, varia, soprattutto, in base alla marca del prodotto che viene utilizzato. Fatte queste azioni è tempo di infornare le teglie a 200°.

Dopo un quarto d’ora i pan di spagna colorati dovrebbero essere pronti. Vanno, così, sfilati dalle teglie e messi su una superficie ad intiepidirsi. Nel frattempo si può iniziare a preparare la crema al mascarpone. Anche questo è un passaggio molto semplice; basta, “sbattere”, come si dice in gergo culinario, gli ingredienti suddetti in un apposito contenitore finché non verrà fuori un impasto dall’aspetto cremoso.

Quella crema è il mascarpone che andrà a separare una fetta di pan di spagna colorata dall’altra; infine con lo stesso mascarpone verrà ricoperta omogeneamente tutta la torta. La torta arcobaleno è ora pronta. Da questo momento si possono aggiungere delle decorazioni a proprio piacimento. Oppure, semplicemente, tagliere un pezzo e ricreare un arcobaleno nella propria bocca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *