Succotash ricetta americana

Succotash: ricetta del piatto dei nativi americani

Nel giorno del ringraziamento, oltre al classico tacchino ripieno, c’è un piatto che proprio non può mancare sulle tavole degli americani. Stiamo parlando del succotash, un piatto che arriva fino ai giorni nostri grazie ai nativi americani e che fu consumato durante il primo Thanksgiving Day.

Storia e origini del Succotash

Secondo la storia, i Padri pellegrini, dopo essere giunti sulle coste americane a bordo della Mayflower, si trovarono di fronte ad un territorio particolarmente inospitale dove il cibo scarseggiava, tanto che in molti non riuscirono a superare l’inverno. Nel 1621, però, la situazione migliorò ed il governatore William Bradford decise di indire un giorno di ringraziamento a Dio a causa dell’abbondanza degli ultimi periodi.

E fu in quel caso che gli indigeni, invitati alla festa dai coloni, portarono il succotash, un piatto a base di mais e fagioli che ha segnato la storia degli Stati Uniti d’America. Non a caso è stato uno dei piatti più consumati durante la Grande Depressione degli anni ’30, grazie all’abbinamento di prodotti particolarmente economici.

Il succotash è quindi un piatto molto gustoso ed amato che presenta diverse varianti. Può essere servito, infatti, come stufato oppure come insalata. In alcune regioni la ricetta presenta l’aggiunta di alcune verdure come pomodori e peperoni. In altre, invece, è possibile trovare della gustosa carne.

Gli ingredienti del Succotash

Scopriamo insieme quali sono gli ingredienti per preparare il Succotash, uno dei piatti più antichi della tradizione culinaria americana:

  • 350 grammi di mais;
  • 400 grammi di fagioli Lima oppure bianchi di Spagna;
  • 1 cipolla bianca;
  • 1 spicchio di aglio pelato;
  • 150 grammi di bacon a fettine;
  • 200 grammi di pomodorini freschi;
  • 10 grammi di prezzemolo fresco tritato;
  • 20 grammi di burro;
  • sale e pepe.

La preparazione del Succotash secondo la ricetta originale

Dopo aver visto insieme gli ingredienti per preparare il succotash, il piatto tipico dei nativi americani, andiamo a scoprire la preparazione.

Partiamo con la cottura del mais, che deve essere bollito, così come quella dei fagioli lima oppure i fagioli bianchi di spagna. I fagioli possono essere messi in ammollo in acqua fredda per 12 ore prima di bollirli in modo da renderli più morbidi prima della cottura. Prima di cuocerli, però, è importante sciacquarli bene.

Dopo aver cotto il mais ed i fagioli, cominciamo a far sciogliere 20 grammi di burro in una padella abbastanza capiente. Quando il burro inizierà a sciogliersi, possiamo aggiungere il bacon tagliato finemente in modo da farlo rosolare bene e da renderlo croccante.

Quando sarà pronto, togliamo le fette di bacon lasciando il burro ed il grasso di cottura nella padella. Quando il bacon sarà asciutto procediamo con lo spezzarlo, mettendolo da parte. Nella padella con il burro mettiamo a rosolare una cipolla da tagliare finemente, insieme ad uno spicchio di aglio pelato.

Dopo pochi minuti passiamo ad aggiungere il mais già cotto lasciandolo rosolare per circa dieci minuti. Quando il mais sarà pronto aggiungiamo in padella i fagioli di Lima, oppure i Bianchi di Spagna, facendo procedere la cottura per altri dieci minuti.

Nel frattempo laviamo i pomodorini freschi e tagliamoli a metà prima di aggiungerli in padella agli altri ingredienti, mescolando delicatamente e lasciando cuocere per circa due o tre minuti.

A fuoco spento aggiungiamo il prezzemolo che avremo tritato finemente, aggiustando di sale e di pepe. Così avremo finito di preparare il nostro Succotash, da servire caldo o freddo, magari da accompagnare al tradizionale tacchino ripieno durante il giorno del ringraziamento oppure alle alette di pollo fritto, altro piatto molto amato dagli americani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *