Ricetta Tater tots

Tater Tots: ricetta americana delle crocchette di patate

La tradizione culinaria americana è ricca di piatti che prendono spunto dalle diverse culture che arricchiscono questo meraviglioso Paese. Ci sono però alcune ricette che sono profondamente legate alla tradizione americana ed ai prodotti che questa terra offre.

Un esempio? Le Tater Tots, ossia le famosissime e gustosissime crocchette di patate che vengono servite come stuzzichini o come contorno.

La storia delle Tater Tots

Tater deriva dall’abbreviazione di potato, ossia tato. Tots, invece, è un riferimento alle dimensioni delle crocchette che devono essere molto piccole. In Inglese “tots” viene usato per indicare i bambini dell’asilo ma anche per indicare piccoli bocconi di cibo.
Le Tater Tots sono un marchio registrato della Ore-Ida by Heinz. Pare siano state create nel 1953 da F.Nephi Grigg and Golden Grigg, ossia il fondatore della Ore-Ida.

Ma come sono nate? In realtà i due inventori cercavano il modo migliore di utilizzare gli scarti delle patate tagliate e così diedero vita a questo piatto che, messo in commercio per la prima volta nel 1956, ebbe subito un successo clamoroso. Si tratta di un piatto gustoso e sfizioso che piace praticamente a tutti e che definisce bene il concetto di finger food negli Stati Uniti d’America.

Tater Tots: ingredienti e preparazione

Per preparare le Tater Tots servono pochi ingredienti ma bisogna lavorarli bene per ottenere un risultato ottimale. Di seguito, gli ingredienti necessari:

  • 900 grammi di Patate Novelle;
  • 1 Cucchiaio di Amido di Mais;
  • 1 Cucchiaio di Sale;
  • 1 Cucchiaio di Pepe nero;
  • 1 cucchiaino di aglio in polvere;
  • olio di semi.

Passiamo ora alla preparazione delle Tater Tots. Per prima cosa occorre far cuocere le patate novelle in una pentola con abbondante acqua, ovviamente dopo averle lavate e tagliate a pezzetti grandi.

Le patate devono cuocere fino a che non diventano morbide, a quel punto possiamo scolarle e lasciarle raffreddare leggermente prima di grattugiarle con una grattugia a fori larghi oppure aiutandoci con una schiacciapatate. Ottenuto il composto, dobbiamo versarlo in una ciotola ed aggiungiamo l’amido di mais, l’aglio in polvere, il sale ed il pepe.

A questo punto occorre lavorare delicatamente il tutto in modo da ottenere un composto omogeneo.

Per cuocerle, prepariamo una padella antiaderente dove faremo riscaldare dell’abbondante olio per friggere. Prendiamo il nostro impasto e prepariamo dei cilindri piccoli, simili alle nostre crocchette di patate, prima di immergerle nell’olio.

La cottura è piuttosto rapida, fino a che le crocchette non diventano dorate. Aiutiamoci con una schiumarola e trasferiamole su un vassoio con carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso. Una volta cotte tutte le crocchette, possiamo disporle in una teglia foderata con carta da forno e le lasciamo cuocere nuovamente in forno preriscaldato a 200 gradi per circa 15 minuti.

L’obiettivo è quelle di renderle croccanti fuori e morbide all’interno. Una volta pronte possiamo servirle accompagnate con le creme che preferiamo come la salsa barbecue, il ketchup, la maionese e così via.

Chi ama un gusto più deciso e speziato può aggiungere all’impasto un pizzico di peperoncino in polvere, oppure della paprika piccante. Per chi ama piatti ancor più golosi, invece, è possibile creare una variante ancora più gustosa aggiungendo dei pezzetti di formaggio all’interno dell’impasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *